Summer Jamboree 2013 – Hawaiian party

Summer Jamboree, Hawaiian Party

Summer Jamboree, Hawaiian Party

Ancora poca gente e allestimento in corso in una spiaggia libera lontana dal centro, zona ponente. Come a Cesenatico anche a Senigallia si distingue tra “ponente” e “levante”, e come a Cesenatico ponente è la parte più economica, meno mondana e con meno alberghi, levante quella più costosa, mondana, e con più turisti. A dir la verità il palco e il banco di missaggio sono a posto, sono i beveraggi a non essere ancora al livello previsto, nonostante ci sia un muletto che ha già fatto diversi giri sempre bello carico. Più avanti avrò la dimostrazione che la fornitura sarà usata alla grande.

Summer Jamboree, Hawaiian Party

Ora del tramonto quasi, e ancora molto caldo. In casi come questi è bello arrivare prima dell’orda di gente, e poi andarsene quando c’è troppa confusione. A meno che la band sul palco non meriti, ovviamente. I concerti avrebbero dovuto cominciare nel tardo pomeriggio, ma poi tutto viene spostato avanti per diluire la durata fino al mattino.

Summer Jamboree, dj Ats Crazy Record Hop

Il più hawaiano di tutti, il dj At’s Crazy Record Hop: jump ‘n’ jive, boogie e rock ‘n’ roll, naturalmente anni 1940/50.

Summer Jamboree, costume castigato

Costume castigato

Summer Jamboree, tipi che ballano

Hawaiani che ballano

Summer Jamboree, bimba hawaiana

Bimba hawaiana. La seconda più hawaiana di tutti.

hawaiane hippie

Modello di hawaiane hippie

hawaiani come me

Mi stava dicendo che erano finti hawaiani

tipe

Queste le incontrerò ancora sulla mia strada, ma dato che sono poco fisionomista me ne renderò conto solo dopo aver visto le foto. O forse sono loro a essere trasformiste.

due tipi da Jamboree

Come questi due, a sinistra e al centro nella foto. Compaiono ovunque soprattutto in veste di ballerini, e anche se non sono bravi a ballare si fanno notare perché sono sempre agghindati e coordinati. Me ne sono accorta dopo che erano sempre loro. Oltre alla mise, hanno lo stesso tono d’abbronzatura ed un identico finto color di capelli.

tipa

Anche questa è prezzemolina di professione

stage

Lo sfondo palco migliore

Paul Mad Gang

Gli emiliani Paul MaD Gang, rock ‘n’ roll e rockabilly.

Paul Mad Gang

Bravini, e i chitarristi cantano bene.

Paul Mad Gang

I cori se li fanno da sé e anche la sezione ritmica interviene al canto, come nell’autografa (credo) Wodka & Gin.

Paul Mad Gang

Nonostante sia piccola e minuta, la contrabbassista manovra bene il suo strumento.

Paul Mad Gang

Damien Rizzo

Paul Mad Gang

Ranieri Scoccia

Francesca Alinovi

Francesca Alinovi

Francesca Alinovi

Ben fatto l’arrangiamento alla loro maniera del noto brano di Adele

Paolo Roberto Pianezza

Paolo Roberto Pianezza

Paul Mad Gang

Apprezzo che abbiano Jambalaya nel repertorio, e soprattutto che non l’abbiano rovinata.

gente

Ad un certo punto però ne abbiamo abbastanza di loro e della festa hawaiana, e ho il sospetto (poi confermato) che chi viene dopo, Adels Minimal Combo prima e Greg, Max Paiella & The Jolly Rockers poi, non valga la permanenza in quel luogo, così torniamo in città. Anche Via Carducci è piena di gente.

West Side Stage

Il West Side Stage, davanti alla Porta Lambertina.

Mad Tubes

Non posso perdermi l’ultima delle tre esibizioni di Miss T & The Mad Tubes

Davide Bianchi

Davide Bianchi, già visto in questa occasione.

Davide Bianchi

Insieme al chitarrista Max Pierini forma il nucleo originario

Max Pierini

Il contributo di Pierini è prezioso non solo come ottimo chitarrista old school di R&B, rock ‘n’ roll, rockabilly, ma anche come autore.

Max Pierini

Firmando ad esempio She’s That Gorgeous, titolo dell’omonimo disco presentato qui, che ha Big Jay McNeely ospite in due brani ed è uscito per Vintage Roots Records.

Mad Tubes

Fanno più R&B che rock ‘n’ roll, ed è sicuramente la miglior band italiana che ho visto al Jamboree (e probabilmente anche di quelle che non ho visto e di altre non italiane).

Laurent Mapelli

Laurent “Le Mapo” Mapelli

Piergiorgio 'Mr. PJT' Elia

Piergiorgio “Mr. PJT” Elia

Miss T & The Mad Tubes

Sono un combo autonomo anche dal punto di vista vocale, ma Miss T (Tania Dausilio) è un valore aggiunto.

Miss T & The Mad Tubes

È adatta al R&B, e sembra essere molto ispirata dalle grandi cantanti nere

Miss T

Come LaVern Baker, dal cui repertorio prende Voodoo Voodoo

Miss T

Ruth Brown, Mama He Treats Your Daughter Mean

Miss T

O Wynona Carr, con la sua Till The Wells Runs Dry

Miss T

Di Pierini sono anche Just Like A Bird e Bags And Purses

Pierini and Mr. PJT

Da segnalare la ricerca tra blues e rhythm and blues di “seconda mano” o la rivalutazione di vecchi rock ‘n’ roll per casalinghe

Pierini and Mr. PJT

Come Miss You So di Morgan Babb, uscito su Ronn Records nei ’60 per Ted Taylor.

Pierini and Mr. PJT

O The Fish, incisa dalla bianca Mindy Carson nei ’50.

Pierini e Mr. PJT

Bella anche un’altra autografa, Messed Up Living, uscita su video ufficiale in rappresentanza del disco.

Davide Bianchi, Max Pierini

Suonano bene, essenziali e incisivi, con uno swing innato. Anche se non operano propriamente in “campo blues”, saprebbero farlo certamente più di molti che dicono di suonarlo e vengono chiamati ai festival blues.

Miss T

Dal repertorio della Brown anche As Long As I’m Moving

Miss T

Ricordo anche l’episodio ironico Ain’t Got No Home di ‘Frogman’ Henry: è Pierini a cimentarsi nelle tre voci.

Miss T

Miss T, non potrai dire che non ti ho fotografata.

Miss T & The Mad Tubes

Divertente siparietto finale

Folsom Prison 1968

Tre foto rubate alla mostra dedicata a Johnny Cash con alcuni scatti epocali di Jim Marshall, qui nel concerto a Folsom Prison nel 1968.

Johnny Cash guitar

San Quentin 1969

E nell’altrettanto noto concerto a San Quentin nel 1969

tipi

Carini

people

Toh, chi si rivede. Che forza quest’uomo, apre addirittura una bottiglia di tè!

1950's car

Le macchine vintage son tutte belle, non so perché.

Buick Special

Buick Special

vintage car

E questi bei colori pastello. Il padrone s’è dimenticato di togliere la sabbia.

vintage Chevrolet

Furgone Chevrolet. Che meraviglia, sabbia compresa.

Chevrolet Belair

Chevrolet Belair

DeSoto

Pubblicato da >> BLUES & PICS //


 

Un commento per “Summer Jamboree 2013 – Hawaiian party

  1. 17 settembre 2013 alle 19:20

    Grazie articolo stupendo ;-) A presto Ciao Dado

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *