Summer Jamboree 2013 – Junior Watson

Airstream Tatoo

Yes, it hurts! Travel Ink Tattoos Studio dall’Inghilterra in un Airstream

Summer Jamboree, dancers

Acrobazie sulla pista

Love Bandits

Dopo la lezione di ballo gratuita ai Giardini della Rocca e il dj set, salgono sul palco i Love Bandits da Bologna.

Love Bandits

Sono Luca ‘Rockin’ Eddie’ Balboni, voce e chitarra, Davide Falconi, piano, Mattia ‘Slap Maniac’ Piras, contrabbasso, Nebridio Fin, batteria.

Love Bandits

Purtroppo mi sono sembrati piuttosto dilettanti

Love Bandits

Il giudizio non è definitivo dato che li ho ascoltati per poco tempo (ma li ho ascoltati poco proprio per quello).

Summer Jamboree, radio

La postazione radio del Jamboree

Summer Jamboree, dancers

Altri ballerini

Summer Jamboree, dancers

Simpatica

Summer Jamboree, dancers

Marco Pandolfi ed Enrica

Marco Pandolfi ed Enrica

The Bricats, Gunter Oeller

The Bricats dalla Germania

The Bricats, Herbert Oeller

Herbert Öller

The Bricats, Toby Grill

Toby Grill

The Bricats, Gunter Oeller

Günter Öller. M’ha ricordato il mio commercialista.

The Bricats, Gunter Oeller

In effetti il mio commercialista se cantasse e suonasse la chitarra sarebbe così. Fanno un rock ‘n’ roll troppo pulito e adolescenziale per i miei gusti, alla Happy Days.

The Bricats, Herbert Oeller

Tutti e tre cantano e armonizzano bene, ma è troppo pop da quindicenne per dirmi qualcosa. I Big Six si meritavano il palco centrale più di loro.

Summer Jamboree, girls

Tipe che fanno finta di non essere in posa per la foto. Ce le vedo come mogli dei Bricats.

dj J Swing & Jive C

Dj J ‘Swing&Jive’ C

Summer Jamboree, emcee

La presentatrice nel suo ruolo da svampita. Sempre che sia un ruolo.

The Red Wagons

The Red Wagons da Roma. Fanno l’accompagnamento a Junior Watson, incontrato prima dei concerti in giro per gli stand. Il gruppone, rispetto all’innocuo e insignificante suono standard da orchestra RAI che ho sentito sul loro disco, qui pare leggermente più sporco e blues, rimanendo comunque inoffensivo. Jump-blues all’acqua di rose, e il chitarrista americano ne è purtroppo complice.

Summer Jamboree, Junior Watson

Infatti, per Junior Watson va bene

Junior Watson

Avendo ormai messo a punto un ruolo routinario di sofisticato guitar hero

Junior Watson

The Pleasure Is All Mine, da lui dedicata al pubblico e all’evento, If I Had a Genie, Whoopin’ and Hollerin’, sono alcuni dei suoi classici inquinati con cascate di note.

Junior Watson

Ha mostrato il campionario e la folla è impazzita

Red Wagons horns

Sezione fiati

Marco Meucci, Alessandro Angelucci

Il pianista (Marco Meucci) l’ho visto accompagnare Lynwood Slim nel 2009

Junior Watson

Idem per il contrabbassista (Lucio Villani)

Junior Watson

Ricordo anche Certainly All e l’omaggio a Johnny Moore/Charles Brown e i Blazers, ma anche a Duane Eddy in un medley con Misirlou di Dick Dale.

Junior Watson

Potrebbe aver la scusante d’esser in un contesto in cui l’apparato spettacolare conta più della musica. Ma credo che ormai sia la sua prassi campare sul mito e su un virtuosismo fine a se stesso.

Junior Watson

E il pubblico di bocca buona da un gran nome della chitarra s’aspetta che faccia schitarrate d’effetto

Junior Watson
Concludo con la solita gamba che s’alza fingendo di suonare la nota bassa in Junior’s Bounce, sperando che il suo prossimo concerto italiano sia più di sostanza.

Pubblicato da Sugarbluz in RECENSIONI, Concerti // 12 Settembre 2013
È vietata la riproduzione anche parziale di questo articolo senza l'autorizzazione dell'autrice
, , , , , , , , ,
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.