Al ‘Cake’ Wichard Sextette – Cake Walkin’

Al Cake Wichard

Ecco un’altra interessante operazione di Ace Records portante alla luce, dal grande catalogo acquistato da Modern Records dei fratelli Bihari, un nome pressoché sconosciuto che contribuì in modo consistente al materiale dei primi anni dell’etichetta. In realtà la luce è fioca dato che di Albert C. Wichard si hanno solo i certificati di nascita e di morte e poco altro, e in quanto batterista è …

Di più
Pubblicato in RECENSIONI, Dischi

Jimmy Witherspoon – Jimmy Witherspoon

Jimmy Witherspoon

Dopo un articolo scritto anni fa in cui coglievo Witherspoon nella fase finale, gli dovevo qualcosa che evidenziasse la sua importanza nel panorama R&B del dopoguerra, e in generale in quello dei più influenti cantanti blues di tutti i tempi; all’epoca di quella registrazione dal vivo (1995) non era più nel pieno della potenza vocale, perché aveva dovuto combattere contro il tumore alla gola che …

Di più
Pubblicato in RECENSIONI, Dischi

Lonesome Sundown – I’m a Mojo Man

Lonesome Sundown, I'm A Mojo Man

Un disco ben fatto dall’inizio alla fine: divertente, ironico, vario, essenziale, e potrei continuare nel definire le qualità di questa ennesima e necessaria raccolta Ace Records, etichetta inglese a cui auguro ancora lunga vita. Finiti i meriti di acquisizione, ricerca, masterizzazione, pubblicazione e diffusione, cominciano quelli propri di una figura unica come Tramonto Solitario, dei suoi incredibili accompagnatori, e dell’uomo che permise vita perenne a …

Di più
Pubblicato in RECENSIONI, Dischi

Lightnin’ Slim – Nothin’ but the Devil

Lightnin' Slim, Nothin' But The Devil

Se nella precedente compilazione Ace Records It’s Mighty Crazy sono contemplate le prime incisioni Excello, vale a dire i dischi degli anni 1956/57, uno del 1959 e qualche traccia inedita, con questa Ace completa il materiale fino al 1961 compreso (anche se in qualche caso si tratta di take alternativi inediti), più qualche traccia da dischi successivi. Non esaurisce quindi l’intera discografia di Lightnin’ Slim …

Di più
Pubblicato in RECENSIONI, Dischi

Lightnin’ Slim – It’s Mighty Crazy!

Lightnin' Slim, Mighty-Crazy

If it wasn’t for bad luck, Po’ Lightnin’ wouldn’t have no luck at all. Questo esemplare verso errante del blues è rimasto legato a Lightnin’ Slim, uno dei primi di tanti che cantò nel microfono dello studio di J.D. Miller (visibile in copertina) alla sua prima sessione di registrazione nel 1954. Inoltre, Bad Luck gli portò fortuna: fu il suo primo disco in assoluto e …

Di più
Pubblicato in RECENSIONI, Dischi

Lazy Lester – I Hear You Knockin’!

I Hear You Knockin'

  Mi ricordo ancora quel gelido giorno di gennaio del 1971, quando io e Lightnin’ Slim aspettammo alla stazione dei bus a Pontiac, Michigan, l’arrivo del suo vecchio partner, Lazy Lester. Il bus arrivò e andò, ma di Lester nessuna traccia. Mentre chiedevo informazioni presso lo sportello, un passeggero che era appena uscito dallo stesso bus mi sentì e disse che a bordo c’era un …

Di più
Pubblicato in RECENSIONI, Dischi

Various Artists – Swamp Blues

Swamp Blues, Ace Records

È da un po’ che penso di scrivere sul blues della Louisiana degli anni 1950/60, in riferimento al particolare sviluppo che ebbe nella regione del sud. Il nord della Louisiana, a parte forse Shreveport (che comunque non coltivò una scena locale, piuttosto agì da succursale – dire rivale sarebbe troppo – al country di Nashville), non è noto per produzioni musicali che abbiano contribuito a …

Di più
Pubblicato in RECENSIONI, Dischi

Guitar Slim – The Things That I Used to Do

Guitar Slim, The Things I Used to Do

Gatemouth Brown, T-Bone Walker, Lowell Fulson and Guitar Slim were all performing one night at the White Eagle in Opelousas, Louisiana. Slim was headlining because ‘The Things I Used To Do’ was a scorcher. They were all sitting in the dressing room and Guitar Slim walked up to ‘em and said: “Gentlemen, we got the greatest guitar players in the country assembled right here. But …

Di più
Pubblicato in RECENSIONI, Dischi

Roy Hawkins – The Thrill Is Gone & Bad Luck Is Falling

Roy Hawkins, The Thrill Is Gone

“All my friends have turned their backs on me” – “My home is like a graveyard, and my bed’s like a tomb” – “I can’t be happy, no matter how I try” – “Snow is fallin’, fallin’ on the cold cold ground, gloom and misery, gloom and misery all around” – “I used to be happy, now all I do is cry” – “Gonna buy …

Di più
Pubblicato in RECENSIONI, Dischi

Johnny ‘Guitar’ Watson – Hot Just Like TNT

Johnny Guitar Watson

In terza di copertina c’è un suo ritratto in posa con un sassofono, e con il pianoforte entrò nel mondo della musica. Fu però con lo strumento imbracciato nell’immagine qui a fianco che Johnny Guitar Watson brillò di luce propria, influenzando trasversalmente musicisti non solo legati al rhythm & blues californiano e non solo dei suoi tempi essendo stato innovatore in ogni genere attraversato, che …

Di più
Pubblicato in RECENSIONI, Dischi

Etta James – Tell Mama, the Complete Muscle Shoals Sessions

Etta James, Tell Mama

Se penso a At Last come il prototipo delle incisioni che Etta James fece per Chess, ancor più riconosco in Tell Mama la canzone simbolo delle registrazioni Muscle Shoals. Ponendo come esempio questi due capolavori, rappresentanti due diversi stili di produzione musicale applicati con successo sulla stessa soul diva, in teoria si potrebbe riassumere l’essenza dell’artista, sicuramente quella da conoscere in primis, se del caso …

Di più
Pubblicato in RECENSIONI, Dischi