Peter Guralnick – Lost Highway

Peter Guralnick, Lost Highway

È più interessato al ritratto umano che all’analisi musicale, Guralnick, ma è attraverso la vulnerabile umanità di questi affreschi che i musicisti rivelano la loro autenticità, la reale sostanza di cui la loro musica è fatta. La concezione è la stessa di Feel Like Going Home (1971), qui però i racconti, scaturiti da incontri anche a più riprese con gli artisti, e attraverso la loro …

Di più
Pubblicato in RECENSIONI, Libri

The American Folk Blues Festival 1962-1969, Vol. Three

American Folk Blues Festival vol. 3

Il terzo volume dell’American Folk Blues Festival offre altre diciotto performance, di cui solo sei prodotte da Lippmann per la stessa televisione tedesca che diede inizio alle riprese dei bluesman americani in Europa (vedi i volumi 1 e 2) tratte dai festival del 1962, 1965 e 1966. Altre nove del 1967 provengono dalla TV danese, una dal tour del 1969 con Earl Hooker e infine …

Di più
Pubblicato in RECENSIONI, Dvd

Otis Spann – Sessioni soliste 1967-1970

Otis Spann, The bottom of the blues

Mentre Chess con l’inizio del 1967 s’apre alla moda delle super-sessioni (dischi Super Blues e Super Super Blues Band), occasioni che cito perché Otis Spann era tra gli accompagnatori, è ancora Testament a registrare più da vicino il pianista, questa volta dal vivo insieme alla MWB. La data e il luogo sono ignoti; nella discografia di Muddy l’anno è il 1967, in quella di Spann …

Di più
Pubblicato in RECENSIONI, Dischi

Jimmy Witherspoon – Jimmy Witherspoon

Jimmy Witherspoon

Dopo un articolo scritto anni fa in cui coglievo Witherspoon nella fase finale, gli dovevo qualcosa che evidenziasse la sua importanza nel panorama R&B del dopoguerra, e in generale in quello dei più influenti cantanti blues di tutti i tempi; all’epoca di quella registrazione dal vivo (1995) non era più nel pieno della potenza vocale, perché aveva dovuto combattere contro il tumore alla gola che …

Di più
Pubblicato in RECENSIONI, Dischi

Big Joe Turner Rocks

Big Joe Turner

Ecco un altro dischetto della serie “Rocks” di Bear Family, dopo quello di Smiley Lewis, per un altro tanto corpulento quanto trascinante protagonista del rhythm and blues concepito per le sale da ballo dell’epoca pre e post-bellica. Joseph Vernon Turner non sarebbe stato lo stesso se non fosse nato (il 18 maggio 1911) e cresciuto a Kansas City, città che stava per stampare il suo …

Di più
Pubblicato in RECENSIONI, Dischi

Smiley Lewis Rocks

Smiley Lewis

Trentasei tracce infilate in un solo compact disc, tutte registrate negli studi di Cosimo Matassa a New Orleans dall’aprile 1950 al giugno 1958: la tedesca Bear Family non si smentisce pubblicando nel 2010 questo capolavoro frutto di pura passione. Overton Amos Lemons, nato il 5 luglio 1918 a DeQuincy, Louisiana, 35 chilometri a nord di Lake Charles, è stato il più grande shouter della Big …

Di più
Pubblicato in RECENSIONI, Dischi

Nappy Brown – Long Time Coming

Nappy Brown, Long Time Coming

Nel momento in cui scrivo queste righe, sabato 27 settembre 2008, molto lontano da qui, a Charlotte, North Carolina, sta per essere sepolto uno degli ultimi shouter di successo degli anni 1950. Napoleon Brown Culp in arte Nappy Brown, classe 1929, proveniente dal chitlin’ circuit del gospel degli anni 1940, come star di Savoy Records fu tra le migliori voci a mettere in atto quell’inesplicabile …

Di più
Pubblicato in RECENSIONI, Dischi

The American Folk Blues Festival – The British Tours 1963-1966

American Folk Blues Festival

Anno 1963. In uno studio televisivo particolarmente suggestivo, grazie a un bianco e nero da film espressionistico tedesco, Memphis Slim introduce al pubblico The King of the Harmonica, Sir Sonny Boy Williamson II. E lui appare, in abito scuro e accessoriato con cartella da ufficio, bombetta e ombrello stile impiegato della City, come a ironizzare su un’improbabile integrazione londinese. Dopo l’applauso di benvenuto, in un …

Di più
Pubblicato in RECENSIONI, Dvd