East Mississippi – pt 2

Howlin' Wolf mural, West Point, Mississippi

West Point dichiara Howlin’ Wolf suo figlio, nato a nord-est della città in una comunità rurale chiamata White Station, oggi Whites – allora una piccola fermata ferroviaria dell’Illinois Central tra Aberdeen e West Point, nella Clay County – il 10 giugno 1910 con il nome di Chester Arthur Burnett, dal ventunesimo presidente USA Chester Arthur, alla fine credo meno famoso …

Di più
Pubblicato in BLUES & PICS

Lucerne Blues Festival, 11.11.2016

Lazy Lester

Esordisce davanti alla platea fredda e sobria degli inizi, nella Panoramasaal del Grand Casino di Lucerna, Joshua Wynne Jones, chitarrista, cantante e autore canadese che si fa chiamare JW-Jones e conduce un power trio con la bassista Laura Greenberg e il batterista Mathieu Lapensée. Attratto dal west coast style, è uscito con la prima pubblicazione nel 2000 già con il …

Di più
Pubblicato in RECENSIONI, Concerti

And This Is Maxwell Street, Vol. One and Two

And This Is Maxwell Street

Questi due dischetti contengono la musica registrata dal vivo in strada durante le riprese effettuate tra agosto e dicembre 1964 per il documentario di Mike Shea And This Is Free, dedicato alla fauna, alle attività e ai suoni dello storico mercato domenicale all’aperto di Maxwell Street a Chicago, oggi solo luogo della memoria per chi lo visse, e leggenda tra …

Di più
Pubblicato in RECENSIONI, Dischi

And This Is Free

And This Is Free, The life and times of Chicago's Legendary Maxwell Street

Un documentario d’interesse storico evocante un vissuto irripetibile, lo stesso rintracciabile nel blues elettrico di Chicago dei bei tempi: Maxwell Street acquisì una sua propria anima, un intangibile e incalcolabile capitale oggettivo, e rappresentò il folklore e il melting pot della città più di qualsiasi altro luogo. Filmati e fotografie d’epoca, storie e interviste sul mercato domenicale che vivacizzò Chicago …

Di più
Pubblicato in RECENSIONI, Filmati

J.B. Hutto – Bio-discografia 1977/1983

J.B. Hutto

Dopo la morte di Hound Dog Taylor, nel 1976 Hutto eredita la sua band storica, The Houserockers, cioè il chitarrista Brewer Phillips e il batterista Ted Harvey, con i quali c’è familiarità e affinità musicale avendo “il Dog” condiviso con lui la scena di Chicago e una vena stilistica simile. Brewer Phillips era un mississippiano classe 1924 scomparso nel 1999, …

Di più
Pubblicato in RECENSIONI, Dischi

J.B. Hutto – Bio-discografia 1954/1976

J.B. Hutto

Joseph Benjamin Hutto nasce in una fattoria a Blackwell, South Carolina, il 26 aprile 1926; alcune fonti dicono 1929, ad Augusta, Georgia, confondendo il fatto che la sua famiglia si trasferisce lì quando lui ha tre anni. Suo padre Calvin è contadino e diacono alla chiesa locale, e Joseph entra nel mondo della musica ad Augusta, cominciando a cantare da …

Di più
Pubblicato in RECENSIONI, Dischi

Jesus on a Tortilla – Gone to Main Street

Jesus On A Tortilla, Gone To Main Street

Un disco per iniziati fatto da giovani leve è forse quanto di più fisiologico oggi possa capitare in ambito blues. Di norma avrei detto “inconsueto”, ma dato che ritengo inevitabile che dopo il caos s’intraveda un ordine, mi vien da pensare che l’apparizione di questi ragazzi abbia più a che fare con la necessità che non con il caso. Come …

Di più
Pubblicato in MADE IN ITALY

Lucerne Blues Festival, 14.11.2014

Jimmy Johnson

Comincio forse in modo un po’ crudo il racconto della serata di venerdì di questo ventesimo Lucerne Blues Festival, considerando il set della pur onesta Kara Grainger Band come un insignificante antipasto occorso (per l’etichetta Delta Groove) prima delle due uniche portate saporite che sono seguite, e si può già capire quali guardando il programma sopra riportato in ordine cronologico. …

Di più
Pubblicato in RECENSIONI, Concerti

The American Folk Blues Festival 1962-1969, Vol. Three

American Folk Blues Festival vol. 3

Il terzo volume dell’American Folk Blues Festival offre altre diciotto performance, di cui solo sei prodotte da Lippmann per la stessa televisione tedesca che diede inizio alle riprese dei bluesman americani in Europa (vedi volumi 1 e 2) tratte dai festival del 1962, 1965 e 1966. Altre nove del 1967 provengono dalla televisione danese, una dal tour del 1969 con …

Di più
Pubblicato in RECENSIONI, Filmati

Otis Spann – Sessioni soliste 1967-1970

Otis Spann, The bottom of the blues

Mentre Chess con l’inizio del 1967 s’apre alla moda delle super-sessioni (dischi Super Blues e Super Super Blues Band), che cito perché Otis Spann era tra gli accompagnatori, è ancora Testament a registrare più da vicino il pianista, questa volta dal vivo insieme alla MWB.La data e il luogo sono ignoti; nella discografia di Muddy è il 1967, in quella …

Di più
Pubblicato in RECENSIONI, Dischi

Otis Spann – Sessioni soliste 1963-1966

Otis Spann, Good Morning Mr Blues

Dopo le incisioni soliste del 1960 (v. precedente articolo), Otis Spann continua la consueta attività live e in studio con Muddy Waters, e come sessionman presso Chess. Negli anni 1960 le occasioni come sideman variano, non necessariamente sempre con artisti Chess e non solo nell’ambito della MWB (intesa come band che accompagna altri) o in quello dell’American Folk Blues Festival. …

Di più
Pubblicato in RECENSIONI, Dischi