Articoli relativi a: Guitar Gable

Gabriel Perrodin (1937-2017), noto come Guitar Gable, chitarrista nero-creolo sulla scena swamp blues / swamp pop della Louisiana anni 1950/1960, influenzato da Guitar Slim. Le saette metalliche in leggero overdrive delle sei corde cariche di eco della sua Telecaster emanarono, insieme alle percussioni del batterista Clarence ‘Jockey’ Etienne, gli iniziali suoni indigeni del leggendario studio di J.D. Miller.
A sedici anni formò gli Swing Masters, e un paio di anni dopo conobbe il cantante, autore e sassofonista King Karl (Bernard Jolivette); con lui diede vita ai Musical Kings, insieme al bassista Clinton ‘Fats’ Perrodin (il fratello appena tredicenne di Gable), il pianista John Johnson, e in seguito ‘Jockey’ Etienne. Un giorno si fermarono quasi casualmente a Crowley nello studio di Miller, che aveva da poco iniziato la collaborazione con Excello Records e aveva avuto successo con Lightnin’ Slim.
Guitar Gable fu il secondo artista di Miller sull’etichetta di Nashville e riuscì al primo colpo nel 1956 con il brano cantato dall’appassionato tenore di King Karl, Life Problem, e lo strumentale dal ritmo caraibico Congo Mombo, da un’improvvisazione sulla melodia di Frankie and Johnny. Lo strumentale in particolare fissò il successo della formazione sulla scena live e tra i teenager del sud della Louisiana, garantita dalla vendita e dalla distribuzione di Ernie Young di Excello pubblicizzata attraverso il canale radio WLAC. Il gruppo inoltre fu (senza King Karl) studio band di Miller partecipando a diverse sessioni, ad esempio di Carol Fran, Lonesome Sundown (v. articolo sotto), Lazy Lester (v. anche sotto), Classie Ballou, Skinny Dinamo, Bobby Charles, e alle prime di Slim Harpo (v. anche sotto).
Il secondo singolo consolidò la loro notorietà con lo stesso stampo: da una parte la bella ballata Irene, dall’altro uno strumentale infettivo ed esotico come il primo, Guitar Rhumbo. Irene, oltre a confermare il talento da crooner di Karl, influenzò fortemente lo swamp pop e direttamente il brano Just a Dream di Jimmy Clanton, hit nazionale milionario fabbricato nello studio di Cosimo Matassa. La serie di strumentali caraibici continuò con Gumbo Mambo e, dato che pubblicarono su Excello per poco tempo (l’ultimo e sesto disco uscì nel genn. 1959), si può dire che la loro percentuale di successo fu alta in relazione alla manciata di brani usciti, perché furono comunque hit anche se minori.
Uno di questi però avrebbe potuto esserlo maggiormente, e forse determinò la rottura con Miller dato che il produttore non lo fece uscire: This Should Go on Forever. Uscì infatti nella versione di Rod Bernard e, ironia della sorte, fu proprio il suo autore King Karl a passarla a Bernard, e addirittura fu registrata anch’essa da Miller; nel 1958 fu pubblicata da Jin Records di Floyd Soileau che poi la cedette alla sussidiaria Argo dei fratelli Chess entrando nella classifica Hot 100 al 20º posto nella primavera 1959, all’apice della stagione swamp pop. Miller allora s’affrettò a far uscire l’originale dei Musical Kings, ma non raggiunse gli stessi risultati anche perché Leonard Chess fece subito ostruzionismo vietando a WLAC di mandarla in onda.
Smisero di registrare per Miller; Gable entrò nell’esercito e vi stette due anni. Al suo ritorno cercò di ricomporre il gruppo, ma Etienne era volato per altri lidi e il periodo non era buono per l’R&B regionale, stroncato dalla soul music e dalla british invasion. Gable s’unì a Lynn August, e supportò Karl nei dischi a suo nome per Tamm / La Louisianne di Carol Rachou, piccoli autentici gioielli della Louisiana che non ebbero adeguata distribuzione, fino a che i due si divisero nel 1968.

Guitar Gable, Cool Calm Collected

Guitar Gable – Cool Calm Collected

Vecchie, rugose incisioni irradianti note sporche cariche di eco e storia, tanto che la si può vedere, quella storia, con un po’ d’immaginazione. Negli anni 1950, davanti a una platea scalmanata di giovani bianchi...

Lonesome Sundown, I'm A Mojo Man

Lonesome Sundown – I’m a Mojo Man

Un disco ben fatto dall’inizio alla fine: divertente, vario, essenziale, e potrei continuare nelle qualità di questa ennesima e necessaria raccolta Ace Records, etichetta inglese a cui auguro lunga vita. Finiti i meriti di...

Jay D. Miller Studio, Crowley, LA

Crowley, Louisiana 2010

Proseguendo verso est sulla Interstate 10 da Lake Charles dopo una sessantina di chilometri si arriva a Crowley, città sede dell’Acadia Parish, una delle ventidue contee della regione acadiana nella Louisiana del Sud; siamo...