Articoli relativi a: Lloyd Lambert

Lloyd Lambert (1928, Thibodaux, LA – 1995, New Orleans, LA), soprannominato “Luscious”, formatosi come trombettista e contrabbassista, poi tra i primi nell’uso del basso elettrico. Lavorò estensivamente come bandleader di Eddie ‘Guitar Slim’ Jones (vedi sotto) in studio e in tour durante gli anni 1950. La Lloyd Lambert Orchestra in una delle prime formazioni comprendeva Lawrence Cotton al piano, Joe Tillman, Gus Fontenette e Clarence Ford ai sassofoni, John Girard alla tromba e Oscar Moore alla batteria, ed erano di casa al famoso Dew Drop Inn di Frank G. Painia, a New Orleans.
Precedentemente Lambert aveva fatto parte degli Hosea Hill’s Serenaders, il gruppo del manager e impresario Hosea Hill (poi manager di Guitar Slim), dal 1932 fondatore del noto Sugar Bowl di Thibodaux, una specie di satellite del Dew Drop perché nel club di Hill confluivano molti degli artisti locali e delle attrazioni nazionali in cartellone al leggendario club di New Orleans; i Serenaders erano l’house band del Sugar Bowl.
Lambert supportò Guitar Slim in tutte le registrazioni Specialty, e altri artisti della Casa, come Little Richard, e nel 1955/1956 registrò anche come solista (Specialty) un paio di singoli strumentali: King Cotton / Heavy Sugar e Whistlin’ Joe / Hop ‘n’ Jump. Fu, con i suoi uomini, anche in diverse sessioni Atlantic, per Guitar Slim, Ray Charles, Big Joe Turner (con gli ultimi due, nel 1953 – per Big Joe v. sotto); da Atlantic risulta anche una sessione a nome della sua orchestra nel 1957: una registrazione di Junker’s Blues in due parti, non pubblicata.
Dopo la scomparsa di Guitar Slim andò in tour con Nappy Brown, e prese casa a Houston dove, negli anni 1960, fu sessionman per Duke/Peacock Records.
Stabilitosi a New Orleans, nel 1981 formò un gruppo jazz con il quale si esibì nei locali di Bourbon Street (in particolare alla Maison Bourbon) durante il decennio. Suonò inoltre occasionalmente al Preservation Hall, e andò in tour con Lillian Boutté.

Big Joe Turner Rocks CD

Big Joe Turner Rocks

Un altro dischetto della serie “Rocks” di Bear Family, dopo quello di Smiley Lewis, per un altro tanto corpulento quanto trascinante protagonista del rhythm and blues concepito per le sale da ballo dell’epoca pre...