Articoli relativi a: Lloyd Reynaud

Lloyd Walter Reynaud Sr (1936-2012), noto come Lloyd Reynaud, soprannominato “Fox”, bandleader, batterista, manager, produttore, discografico, autore. Nei primi anni 1960 fondò Reynaud Records a Opelousas, città nella regione francofona e cattolica (Acadiana) della Louisiana, dov’era nato di discendenza creola.
Tra i misconosciuti attori che contribuirono alla florida scena musicale del sud-ovest della Louisiana negli anni 1950/1960, come batterista ci si può imbattere nel suo nome avendo a che fare con alcuni dei musicisti che registrarono a Crowley nello studio di J.D. Miller, come Lonesome Sundown (v. l’articolo sotto) o Lightnin’ Slim. Con Sundown fu sia in studio che sulla scena live, in particolare al Domino Lounge di Eunice.
Era fratello di Sidney ‘Hot Rod’ Reynaud, tenorsassofonista nei Cookie and the Cupcakes, altri gloriosi nomi dell’area, e lontano cugino di Clifton Chenier. A Opelousas suonò in gruppi locali come Duke Stevens and the Sputnicks, che registrarono almeno un singolo nello studio Goldband di Eddie Shuler.
In seguito, quando Reynaud collaborò con il produttore Lee Lavergne, titolare di Lanor Records (inaugurata nel 1960), portò in dote proprio Duke Stevens, che uscì con il singolo I’ve Been Your Fool / Nobody Knows (probabilmente Stevens era sassofonista, perché in quei due brani, gli unici che ho sentito, i brevi solo dopo il suo canto sono di sax tenore), oltre al pianista Little Victor (Phillips) di Lafayette, con Can’t Stop My Loving You / Help Me Forget Her (se il nome d’arte fu scelto sull’onda di Little Richard, al piano richiama di più il super-imitato Fats Domino, mentre al canto mi ricorda lo stile di King Karl, che poi era lo stile vocale swamp pop), e al chitarrista Charles Tyler di Opelousas, uscito nel 1963 sotto lo pseudonimo di Drifting Charles con il singolo Drifting Cloud / Evil Hearted Woman (in stile swamp blues, il secondo titolo con sonorità rockabilly alla Lazy Lester), con il chitarrista Al Foreman, il batterista Warren Storm e il bassista Rufus Thibodeaux (“celebri” sideman nello studio di Miller, il che fa pensare siano stati registrati là). Nonostante la bontà le proposte non ebbero successo, forse anche per il periodo ormai tardivo sicuramente per il blues, ma anche per i sottogeneri più moderni come appunto lo swamp pop e lo swamp blues, soppiantati dal rock ‘n’ roll e dalla british invasion “perfino” in Louisiana.
A nome dell’etichetta Reynaud invece registrò e pubblicò l’armonicista swamp blues Cleve White di Baton Rouge, alias Schoolboy Cleve (parlo di lui in Mighty Crazy), attivo nella band di Lloyd Reynaud e come partner di Lightnin’ Slim, sul singolo New Kind of Loving / Leaving You Baby; precedentemente Schoolboy aveva registrato con Slim nei primi tempi del chitarrista allo studio di Miller (inizio anni 1950), anche come solista per una delle etichette del produttore (Feature).
Reynaud produsse e pubblicò i singoli anche di altri musicisti dell’area in quei primi anni 1960, come il chitarrista Roscoe Chenier (with The Blue Runners), I Broke the Yo Yo / Born for Bad Luck (Lonesome Sundown alla seconda chitarra), Jay Jay Caillier (with The Untouchables), I Really Love You / His Own Troubles e She Can’t Do the Monkey, Dog or Bird / Without Your Love, e Little Earl Jenkins, Doing the Popcorn / You Don’t Miss Your Water (il brano di William Bell). Quest’ultimo poi divenne Earl ‘Duke’ Jenkins quando Reynaud lo fece pubblicare da Bee Records (Misusin’ Me / Oh Boy).
Per Bee, Reynaud produsse anche Charles ‘Chuck’ Colbert: essendo questa etichetta (di proprietà di un certo Grover Barbour, imprenditore con un debole per il music business) localizzata a Reading, Pennsylvania, mi incuriosisce l’origine del loro accordo, ma rimane un mistero. Del resto è quasi impossibile sapere anche, esclusa qualche “evidenza” (studio di Miller o di Lavergne a Church Point), quali studi Reynaud utilizzò per le sue registrazioni (dubbio che comunque si estende ad altri produttori della Louisiana, anche per quelli che avevano un loro piccolo studio, non sempre usato), non in generale perché virtualmente si svolsero sempre nel territorio comune della Louisiana del sud e del Texas dell’est (per tutti i produttori della zona, anche perché si poteva contare fin dall’inizio sul primo e più importante studio, quello di Cosimo Matassa), ma quali nello specifico per ogni registrazione di ognuno dei molti produttori e discografici luisiani-texani.
Nel frattempo Reynaud, avendo conseguito una laurea breve in elettronica, fu assunto allo Space Center della NASA a Houston e si trasferì in Texas (probabilmente a Texas City) cambiando sede alla sua etichetta, come si evince dall’indirizzo (7422 Meadow Lark Lane, Texas City) scritto a mano su un acetato di Silas Hogan non pubblicato, con i brani Born in Texas, Let Me Be Your Hatchet, e Train You Ride. Successivamente Reynaud lavorò per il Comune di Houston.

Guitar Gable, Cool Calm Collected

Guitar Gable – Cool Calm Collected

Vecchie, rugose incisioni irradianti note sporche cariche di eco e storia, tanto che la si può vedere, quella storia, con un po’ d’immaginazione. Negli anni 1950, davanti a una platea scalmanata di giovani bianchi...

Lonesome Sundown, I'm A Mojo Man

Lonesome Sundown – I’m a Mojo Man

Un disco ben fatto dall’inizio alla fine: divertente, vario, essenziale, e potrei continuare nelle qualità di questa ennesima e necessaria raccolta Ace Records, etichetta inglese a cui auguro lunga vita. Finiti i meriti di...