Hollandale & Rolling Fork, Mississippi

Hollandale, Mississippi

Says, I’d rather be in Hollandale, baby, I mean, any small town I know Says, I’d rather be in Hollandale, woman, than any doggone small town I know Said, it take the Chief Police, pretty mama, man, to make me go (Hollandale Blues, Sam Chatmon) Continuando dopo Leland sulla Highway 61 in direzione sud s’incontra Hollandale, nella contea Washington. I …

Di più
Pubblicato in BLUES & PICS

Coahoma County, Mississippi

Burnt Cane Rd, Stovall Farms

Anche le già viste Clarksdale e la piccola Lula sono nella Coahoma County, il titolo è quindi solo una comodità per riunire le cities messe tra parentesi e incontrate sulla scenic route 1 (la Highway One di Muddy Waters), strada poco frequentata che nella parte ovest della contea scende verso sud costeggiando il fiume Mississippi. Queste prime due foto però …

Di più
Pubblicato in BLUES & PICS

The American Folk Blues Festival 1962-1969, Vol. Three

American Folk Blues Festival vol. 3

Il terzo volume dell’American Folk Blues Festival offre altre diciotto performance, di cui solo sei prodotte da Lippmann per la stessa televisione tedesca che diede inizio alle riprese dei bluesman americani in Europa (vedi volumi 1 e 2) tratte dai festival del 1962, 1965 e 1966. Altre nove del 1967 provengono dalla televisione danese, una dal tour del 1969 con …

Di più
Pubblicato in RECENSIONI, Filmati

Otis Spann – Sessioni soliste 1967-1970

Otis Spann, The bottom of the blues

Mentre Chess con l’inizio del 1967 s’apre alla moda delle super-sessioni (dischi Super Blues e Super Super Blues Band), che cito perché Otis Spann era tra gli accompagnatori, è ancora Testament a registrare più da vicino il pianista, questa volta dal vivo insieme alla MWB.La data e il luogo sono ignoti; nella discografia di Muddy è il 1967, in quella …

Di più
Pubblicato in RECENSIONI, Dischi

Otis Spann – Sessioni soliste 1963-1966

Otis Spann, Good Morning Mr Blues

Dopo le incisioni soliste del 1960 (v. precedente articolo), Otis Spann continua la consueta attività live e in studio con Muddy Waters, e come sessionman presso Chess. Negli anni 1960 le occasioni come sideman variano, non necessariamente sempre con artisti Chess e non solo nell’ambito della MWB (intesa come band che accompagna altri) o in quello dell’American Folk Blues Festival. …

Di più
Pubblicato in RECENSIONI, Dischi

Otis Spann – Is the Blues & Walking the Blues

Otis Spann Is The Blues

Otis Spann ha avuto una carriera discografica solista relativamente breve, ma dal 1960 molto di suo è stato messo sul mercato e guardando tra ristampe con aggiunte, riedizioni con strani missaggi, compilazioni, rarità, introvabili e roba varia, non è facile districarsi. Inoltre, ed è una curiosità, più di un’edizione ha adottato titoli che s’assomigliano comprendendo sempre la parola “blues” su …

Di più
Pubblicato in RECENSIONI, Dischi

The American Folk Blues Festival 1962-1966, Vol. One

American Folk Blues Festival Vol. 1

Comincio con questo DVD il recupero di una serie di registrazioni fondamentali uscite qualche anno fa. Il lato positivo di questi ritardi fisiologici è, magari, poter eventualmente interessare una nuova fetta di appassionati che all’uscita di queste riprese era ancora troppo giovane o disinteressata, allungando così la vita a episodi musicali che meritano l’ambito dell’eternità. Inoltre noto che un altro …

Di più
Pubblicato in RECENSIONI, Filmati

Robert Gordon – Hoochie Coochie Man

Robert Gordon, Hoochie Coochie Man

Quando Alan Lomax si recò nella piantagione Stovall in Mississippi, e chiese a McKinley A. Morganfield di registrare una canzone per lui, nessuno poteva immaginare che entrambi, in quel momento, 31 agosto 1941, stavano dando inizio a un capitolo importante non solo nella storia del blues, ma della musica moderna intera. Lomax era accompagnato da colui che aveva iniziato la …

Di più
Pubblicato in RECENSIONI, Libri

The American Folk Blues Festival – The British Tours 1963-1966

American Folk Blues Festival

Anno 1963. In uno studio televisivo particolarmente suggestivo grazie a un bianco e nero da film espressionistico tedesco, Memphis Slim introduce al pubblico The King of the Harmonica, Sir Sonny Boy Williamson II. E lui appare, in completo scuro e accessoriato con cartella da ufficio, bombetta e ombrello stile impiegato della City, come a ironizzare su un’improbabile integrazione londinese. Dopo …

Di più
Pubblicato in RECENSIONI, Filmati

Alan Lomax – La terra del Blues

Alan Lomax, La Terra del Blues

L’autore ha 78 anni quando nel 1993 esce negli Stati Uniti The Land Where the Blues Began, un libro originato dai ricordi, dagli appunti, dalle registrazioni e dalle sue considerazioni sul tema; una gran quantità di materiale riesaminato con la saggezza di poi. L’etnologo e antropologo Alan Lomax cominciò presto a fare esperienze sul campo, all’epoca della Grande Depressione, accompagnando …

Di più
Pubblicato in RECENSIONI, Libri