Articoli relativi a: Sam Charters

Samuel Barclay Charters IV (1929-2015), noto come Sam Charters, della Pennsylvania. Autore di testi (il primo fu The Country Blues, a cui seguirono molti altri), scrittore, poeta, ricercatore e storico musicale, produttore, musicista (clarinetto), in campo jazz e blues. Visse e finì gli studi in California con una laurea a Berkeley, ma buona parte degli anni 1950 li passò a New Orleans, attratto dalla storia musicale e culturale della città. Servì per due anni nella guerra in Corea. In Texas, in cerca di notizie su Robert Johnson e Blind Willie Johnson, cominciò a fare registrazioni sul campo per Folkways Records, e fu fondamentale nella riscoperta di Lightnin’ Hopkins grazie alle sue registrazioni del 1959. Produsse musicisti anche per Prestige/Bluesville, Sonet, Vanguard. Nel 1970, deluso dalla politica americana in Vietnam, si stabilì in Svezia (dov’è rimasto fino alla fine) insieme alla moglie Ann Charters, letterata e insegnante universitaria, e lì rimasero proseguendo la loro attività intellettuale ed artistica (musica, letteratura, pittura, fotografia), tornando ogni tanto in USA, in Connecticut. Il loro lascito è notevole, e di Ann Charters ho apprezzato in modo particolare la sua biografia su Jack Kerouac, uscita a San Francisco nel 1973 (in Italia nel 2003, “Vita di Kerouac”, nella collana Oscar Saggi Mondadori).