Articoli in riferimento a: Stax Records

Stax Records fu un’etichetta/studio discografico fondata nel 1957 a Memphis da Jim Stewart ed Estelle Axton, poi diventata leggendaria. La produzione e i musicisti Stax furono fondamentali nel definire il soul di Memphis e il southern soul, e lo fecero con un modus operandi atipico e innovativo non solo perché espressione di un nucleo artisticamente brillante, coeso e multi razziale (in un’epoca in cui Memphis era ancora segregata) con interscambio di ruoli tra bianchi e neri, ma anche perché nei primi tempi la produzione, in tutte le sue fasi, fu frutto di libera cooperazione, prettamente locale (nel senso di: del posto e sul posto) e aperta a tutti, tra giovani autori e musicisti del territorio che già si conoscevano, con nessuna interferenza esterna. Tutti erano considerati come membri della stessa famiglia tanto come i proprietari (STewart e AXton) erano fratello e sorella, aspetto questo che, con il successo, non poté durare a lungo (con risvolti sia positivi che negativi), ma che contribuì a formare un’identità ben definita e portante. L’aspetto più evidente di quest’identità fu naturalmente lo stile e il suono, modellato dalla creatività dei protagonisti e reso particolare anche da specificità ambientali casuali dovute alla struttura dell’edificio, ex cinema, e ai tentativi di adattarlo a studio di registrazione.
Vedi sotto: nell’articolo Memphis, Tennessee – pt 3 un po’ di storia e la visita agli edifici ricostruiti sulla falsariga degli originali (che furono abbattuti), oggi museo e scuola di musica, in Memphis, Tennessee – pt 2 reperti Stax al Rock ‘n’ Soul Museum, in Respect Yourself – Stax Volt Revue ancora storia e il racconto della nota serie di concerti europei del 1967, in Peter Guralnick – Sweet Soul Music la nascita, lo sviluppo e il declino della soul music.

I love Soulsville, McLemore Ave, Memphis

Memphis, Tennessee – pt 3

On this site stood Stax Records, Inc. which boasted such stars as Otis Redding, Rufus and Carla Thomas, Isaac Hayes, the Staple Singers, Albert King, the Bar-Kays, and many others. It relied upon its...

De Soto Bridge, Memphis, Tn

Memphis, Tennessee – pt 2

Partito come mostra itinerante, dal 2000 aveva trovato casa nell’impianto della Gibson, mentre ora il Rock ‘n’ Soul Museum è in questo nuovo edificio, tra la Gibson Factory e il Fed-Ex Forum, a due...

Respect Yourself, Stax Volt Revue

Respect Yourself – Stax Volt Revue

In Memphis in the ’60s, people who couldn’t dine together joined together to make music, soul music, at a place called Stax. È il preambolo di quest’altra bella pubblicazione Reelin’ in the Years uscita...

The !!!! Beat Vol. 1

The !!!! Beat – Vol. 1

La tedesca Bear Family è un caso unico dal 1975: accurati e gratuiti cataloghi da centinaia di pagine spediti a casa, integrati da altri minori per le edizioni speciali, le monografie, le novità o...

Mavis Staples @ Lucerne Blues Festival

Mavis Staples @ Lucerne Blues Festival

Un set breve questo di Mavis Staples per il brunch della domenica all’Hotel Schweizerhof, appendice finale del rinomato festival blues di Lucerna. Mavis, reduce dal concerto di venerdì e da giorni d’inevitabile PR, ha...

Sweet Soul Music, Peter Guralnick

Peter Guralnick – Sweet Soul Music

«La musica soul del Sud è il prodotto di un’epoca e di un insieme di fattori sociali difficilmente ripetibili». Questa frase dell’autore in premessa racchiude non solo il contenuto del testo, ma anche la...