Articoli in riferimento a: Steve Cropper

Steven Lee Cropper (Dora, Missouri – 1941), conosciuto come Steve Cropper, fine e influente chitarrista ritmico, autore, produttore, A&R man, tecnico del suono, pietra angolare del tipico southern soul definito presso Stax Records di Memphis. Fu nel nucleo originario di figure alla base fondante dello studio Stax e nel gruppo fautore del primo suono Stax, i Mar-Keys, in seguito evoluti nella house band Booker T. & the MG’s, fornente un solido background musicale ai maggiori artisti della Casa, capace di valorizzarli al massimo. Cropper, il cui asciutto e intelligente chitarrismo è tra i più fulgidi esempi del “less is more”, è stato sessionman anche negli studi Sun, Hi Records e Duke/Peacock.
Negli anni 1970 è stato produttore e sessionman presso gli Ardent Studios (Memphis); verso la fine del decennio ha fatto parte dei RCO All-Stars di Levon Helm (con Donald ‘Duck’ Dunn), prima di unirsi al noto gruppo di John Belushi e Dan Aykroyd, Blues Brothers Band. In seguito ha proseguito la carriera già consolidata di molto richiesto produttore e musicista da studio, e pubblicando sporadicamente qualche lavoro come solista. Sotto, tra i vari articoli che lo riguardano, la recensione del suo primo (e per molto tempo unico) album da solista.

I love Soulsville, McLemore Ave, Memphis

Memphis, Tennessee – pt 3

On this site stood Stax Records, Inc. which boasted such stars as Otis Redding, Rufus and Carla Thomas, Isaac Hayes, the Staple Singers, Albert King, the Bar-Kays, and many others. It relied upon its...

Respect Yourself, Stax Volt Revue

Respect Yourself – Stax Volt Revue

In Memphis in the ’60s, people who couldn’t dine together joined together to make music, soul music, at a place called Stax. È il preambolo di quest’altra bella pubblicazione Reelin’ in the Years uscita...