Orange, Texas 2010

Rainbow Bridge, Bridge City

La salita sul Rainbow Bridge (in primo piano), sulla strada tra Port Arthur e Bridge City nell’Orange County, sembra quella delle montagne russe da quanto è ripida. A fianco, il Veterans Memorial Bridge. Non so cosa stessero pescando con il retino, forse piccoli crawfish, specie di gamberi d’acqua dolce simili a piccole aragoste celebrati soprattutto in Louisiana, magari il catfish, …

Di più
Pubblicato in BLUES & PICS

Port Arthur, Texas 2010

Boudain Hut, Port Arthur

A una trentina di chilometri da Beaumont piegando verso sud s’arriva a Port Arthur, delizioso porto situato sul Sabine Lake. Il lago porta il nome del fiume Sabine, il quale dal Toledo Bend Reservoir forma il confine naturale all’estremo sud tra Texas e Louisiana, prima di sfociare nel lago e quindi nel Golfo del Messico. Nel Sabine Lake si tuffa …

Di più
Pubblicato in BLUES & PICS

Beaumont, Texas 2010

Beaumont

Da Houston percorrendo la I-10 East s’attraversa il fiume Trinity, a cui T-Bone Walker ha dedicato il Trinity River Blues, e un bel paesaggio di pianura fino a Beaumont (pr.: bomàn), la città più grande del Golden Triangle, la maggiore zona industriale della regione del Golfo; le altre due città del triangolo sono Port Arthur a sud e Orange a …

Di più
Pubblicato in BLUES & PICS

Dr John @ House of Blues, Houston, Tx 20.8.2010

Dr. John

Se per molti europei assistere a un concerto ha ancora qualcosa di sacro non è così per certi americani, escludendo le eccezioni (musica colta, evento ufficiale, artista straniero, ecc.), forse perché hanno tanti di quei tesori musicali da non riuscire a onorarli come si deve, un po’ come facciamo noi con le nostre opere d’arte. Limitando la generalizzazione e scendendo …

Di più
Pubblicato in RECENSIONI, Concerti

Galveston, Texas 2010

Galveston

Da Houston prendendo la I-45 verso sud (Gulf Freeway) s’attraversa di striscio la Bay Area, che rimane a sinistra dell’autostrada e s’affaccia su Galveston Bay, l’ansa a nord dell’isola. Proseguendo dritto per cinquanta miglia s’arriva all’isola sul Galveston Causeway. La zona prima del ponte si chiama Bayou Vista ed è ricca di insenature e di marine: è il Bayou texano. …

Di più
Pubblicato in BLUES & PICS

The Big Easy Social and Pleasure Club, Houston, Tx 18.8.2010

Jackie Gray

Un nome altisonante per un locale spartano, un chiaro richiamo a New Orleans con un programma imperniato sul blues texano: già solo per questo mi sento attratta a entrare qui, 5731 Kirby Drive, un indirizzo che non ho dimenticato. La curiosità non sarà delusa perché è un juke joint con tutte le carte in regola per riuscire nei propositi del …

Di più
Pubblicato in RECENSIONI, Concerti

Houston, Texas 2010

Peacock Records, Houston

Se da Austin si ha fretta d’arrivare a Houston bisogna prendere la US Highway 290. Se invece si vuole seguire il consiglio dei ZZ Top e fermarsi a La Grange (“it’s fine if you got the time”) bisogna salire sulla State Highway 71, che per un tratto segue il percorso del fiume Colorado. Poi si potrà proseguire direttamente per Houston …

Di più
Pubblicato in BLUES & PICS

Guy Forsyth @ Saxon Pub, Austin, Tx 16.8.2010

Guy Forsyth

Due giorni ad Austin a correre di qua e di là cercando di perdere il meno possibile, ma allo stesso tempo volendo assaporare senza fretta ogni momento e luogo. Purtroppo non tutto s’incastra sempre alla perfezione e, infatti, arriviamo quando Guy Forsyth ha iniziato da una buona mezz’ora. La serata cominciava alle sette di sera e finiva a mezzanotte e …

Di più
Pubblicato in RECENSIONI, Concerti

Austin, Texas 2010

Antone's Record, Austin

Proseguendo da Dallas sulla I-35 direzione sud verso Austin, a circa metà strada all’altezza di Waco s’incontra il Brazos River. Fu chiamato Rio de los Brazos de Dios, fiume delle braccia di Dio, dai primi esploratori spagnoli, ed è il più lungo fiume texano. Molti lo indicano come “the Mississippi of Texas”. Una buona ragione per ritardare l’arrivo ad Austin. …

Di più
Pubblicato in BLUES & PICS

Dallas/Fort Worth, Texas 2010

Elm Street, Dallas

Arrivo all’aeroporto di Dallas alle 13 di venerdì 13, ed è subito America. L’ingranaggio aeroportuale ti sputa fuori in poco tempo, a differenza che in Europa, e fuori ci sono 107 gradi fahrenheit, sole abbagliante, vento caldo, e il grande Texas. Il vecchio Davy (Crockett) deve essersi sbagliato, l’inferno è qui, non dove vanno gli altri. Negli Stati Uniti il …

Di più
Pubblicato in BLUES & PICS