Articoli relativi a: WLAC

WLAC è stata una molto influente stazione radio di Nashville, Tennessee. Nata nel 1926 come stazione pubblicitaria per una compagnia di assicurazioni cittadina, nei tardi anni 1940 cominciò a trasmettere musica country, negli anni 1950 e fino agli anni 1970 rhythm and blues. Fu soprattutto la programmazione serale e notturna della musica nera che spinse la radio ai vertici dell’apprezzamento, non solo del pubblico afro-americano del profondo sud (al quale intendeva rivolgersi), ma anche dei teenager bianchi che la ascoltavano di nascosto. Gli eroi erano tre dj bianchi, John Richbourg, detto John R., Gene Nobles, e William ‘Hoss’ Allen (di Allen ho parlato nelle recensioni della serie TV The !!!! Beat, v. link), che acquisirono fama trasmettendo rhythm and blues, la nuova musica che oltre alle categorie sopra dette soddisfaceva anche i veterani della II guerra che erano venuti a contatto con questi suoni nelle varie parti del paese. I commenti esuberanti di Nobles nel suo Midnight Special, e il suo linguaggio peculiare erano tali che gli ascoltatori immaginavano fosse nero, come pensavano anche di Richbourg, la cui parlata echeggiava forte e chiara nel silenzio notturno (la sua messa in onda insistente consacrò il successo di Baby Scratch My Back di Slim Harpo, un esempio tra tanti). Come Allen, fece fortuna anche come promotore e manager.
Se il suo canale con la potenza di 50.000 watt di giorno permetteva a WLAC di raggiungere almeno cinque stati, di notte, data la scarsità di altri segnali, e soprattutto con il bel tempo, le sue onde riuscivano ad arrivare a ventotto stati americani tra est, sud e Midwest, e diversi paesi esteri, tra cui il Canada del sud (influirono su un Robbie Robertson adolescente a Toronto) e i Caraibi (dove, come WDIA, nutrì i dj e i musicisti giamaicani, e favorì la nascita dello ska e del raggae), e certamente negli USA contribuì alla formazione del rock ‘n’ roll.
Il programma di Nobles era sponsorizzato da Randy Wood del Randy’s Record Shop a Gallatin, Tn, che tramite la radio ebbe successo con l’attività di vendita dei dischi per corrispondenza, tanto da potergli permettere di aprire l’etichetta Dot Records. Il rivale di Randy’s in Tennessee era Ernie Young con il suo Ernie’s Record Mart a Nashville, anch’egli sponsor dei programmi notturni di WLAC, e che diede vita a Nashboro Records: ne beneficiarono le vendite della sua sussidiaria Excello. Si parla di milioni di dischi venduti per corrispondenza in tutta America, e oltre. (Il noto negozio di Ernest Tubb s’ispirò allo stesso modello, facendo pubblicità su un’altra storica e potente stazione di Nashville, WSM, che trasmetteva country e che diede inizio al glorioso Grand Ole Opry).

The Beat Vol. 6

The !!!! Beat – Vol. 6

In questo DVD finale con le ultime cinque puntate dello spettacolo ideato e condotto dal dj WLAC William ‘Hoss’ Allen, l’house band The Beat Boys rimane sostanzialmente la stessa (v. vol. 1) nonostante qualche...

The !!!! Beat Vol. 4

The !!!! Beat – Vol. 4

Il volume 4 di questa serie televisiva americana riportata alla luce da Bear Family prosegue con altri quattro episodi (dal 14 al 17), entrando nella seconda e ultima stagione del programma (solo 2 serie...

The !!!! Beat - Vol. 3

The !!!! Beat – Vol. 3

Per non ripetermi comincio con il segnalare la recensione del primo volume, in cui si può trovare qualche dettaglio sulla storia di questo programma televisivo condotto e ideato da William ‘Hoss’ Allen (ispirato da...

The !!!! Beat - Vol. 2

The !!!! Beat – Vol. 2

Avendo già riassunto la storia della serie televisiva The Beat e di William ‘Hoss’ Allen, suo ideatore e conduttore, nella recensione del primo volume, passo subito a descrivere il contenuto di questo secondo, registrato...

The !!!! Beat Vol. 1

The !!!! Beat – Vol. 1

La tedesca Bear Family è un caso unico dal 1975: accurati e gratuiti cataloghi da centinaia di pagine spediti a casa, integrati da altri minori per le edizioni speciali, le monografie, le novità o...